L'UNGHERIA CLASSIFICA I FILM A TEMATICA LGBT COME FILM HORROR

L'UNGHERIA CLASSIFICA I FILM A TEMATICA LGBT COME FILM HORROR

L'assurda classificazione dell'Authority ungherese è una delle tante misure restrittive contro le persone LGBT visto che al governo c'è un partito sovranista simile a quelli di Salvini o Meloni.



Mercoledì 15 settembre, l'Autorità Nazionale Ungherese per i Media e le telecomunicazioni ha emesso nuove linee guida per la classificazione dei film delle emittenti.

Le nuove regole prevedono che i film legati ai temi della diversità sessuale siano classificati come vietati ai minori e considerati come film horror o addirittura splatter. Ciò mette il premio Oscar "Tutto su mia madre" del regista spagnolo Pedro Almodóvar o la serie "The L Word" alla pari con film horror macabri come L'esorcista o Saw.

"La protezione dei minori non significa che certi argomenti siano tabù. Piuttosto, si valuta l'intero contesto e il messaggio rispetto alle capacità intellettuali ed elaborative dei minorenni", dice l'autorità di regolamentazione.

L'agenzia dice che le nuove valutazioni non rappresentano un vero e proprio divieto per i media LGBT+, ma solo una restrizione sui film che rendono il tema della diversità sessuale un elemento centrale della serie o del film.

La nuova politica arriva sulla scia di un nuovo divieto di "esibizione e promozione dell'omosessualità" tra i minori di 18 anni, che vieta qualsiasi discussione sulle persone LGBT+ nelle scuole, nella pubblicità e nei media.

L'ufficio di Budapest di Amnesty International ha rilasciato una dichiarazione a giugno dicendo che la legge "esporrà le persone che già affrontano un ambiente ostile a una discriminazione ancora maggiore".

L'Ungheria ha già applicato questa legge ai libri, che ora dovranno essere classificati come vietate ai minori se includono qualsiasi riferimento alle persone LGBT+.

FONTE: https://escandala.com/hungria-clasifica-filmes-lgbt-como-peliculas-de-terror

- 🌈 Se ti piace Notizie LGBT metti mi piace alla pagina facebook QUI -

La manutenzione del sito e dei video richiedono un lavoro e costi continui che prima si coprivano tramite le rassegne dal vivo. Ti chiediamo di fare una donazione, anche simbolica, che premi il nostro sforzo che permette che arrivino in Italia notizie e video che non vedremmo mai.

Posta un commento

0 Commenti