ADOTTA LA MIGLIORE AMICA DI SUA FIGLIA DOPO CHE LA FAMIGLIA L'HA RIFIUTATA

Recents in Beach

header ads

ADOTTA LA MIGLIORE AMICA DI SUA FIGLIA DOPO CHE LA FAMIGLIA L'HA RIFIUTATA

Questa bella storia ci insegna che i genitori a volte non sono coloro che ci hanno generato, ma coloro che ci amano davvero.

Belle Bambi è una ragazza australiana che improvvisamente ha perso la sua famiglia. Le cause sono molto tristi: l'odio e l'intolleranza.

La famiglia di Belle Bambi non ha accettato la figlia così com'era. Belle ha fatto coming out dicendo loro che non era un ragazzo, in base al suo sesso biologico, ma una ragazza. Il padre di Belle l'ha rifiutata, buttata fuori e non ha voluto più avere niente a che fare con lei.

Ma la protagonista di questa storia ha una grande amica, Grace Hyland: anche lei è trans ed è passata dall'essere un'amica ad essere legalmente sua sorella. Infatti il padre di Grace, l'attore Mat Stevenson, ha deciso di adottarla.

In una recente intervista Mat Stevenson ha dichiarato che sua figlia era trans. E ora è sua figlia che racconta l'adozione della sua amica in un video su Tik Tok.

"Siamo sorelle ora!" dice Grace nel video. "Il padre della mia migliore amica l'ha rifiutata in quanto trans", ha postato. "Ecco come abbiamo risolto! Papà la sta adottando! Mi ha sempre sostenuto e vuole sostenere anche Bambi".

E la figlia continua: "Ho fatto coming out a 12 anni e poi ho attraversato una transizione graduale fino ai 14 anni, per farmi crescere i capelli, per risolvere il mio cambio di nome, per ordinare i blocchi ormonali. E poi, quando ho compiuto 14 anni, mi sono presentata come Grace alla gente e a scuola".

Ora Bambi avrà un genitore che la accetta e la sostiene.  

FONTE: http://ovejarosa.com/un-hombre-adopta-a-la-mejor-amiga-de-su-hija-despues-de-que-su-familia-la-rechazara-por-salir-del-armario/

- 🌈 Se ti piace Notizie LGBT metti mi piace alla pagina facebook QUI -

La manutenzione del sito e dei video richiedono un lavoro e costi continui che prima si coprivano tramite le rassegne dal vivo. Ti chiediamo di fare una donazione, anche simbolica, che premi il nostro sforzo che permette che arrivino in Italia notizie e video che non vedremmo mai.