TUTTE LE BANDIERE NEI PRIDE E LORO SIGNIFICATO

TUTTE LE BANDIERE NEI PRIDE E LORO SIGNIFICATO

 
Per quante bandiere Rainbow Pride abbiate visto, vi garantiamo che non le conoscete tutte. Fino ad ora. Tutto è iniziato nel 1978 quando un artista di San Francisco, Gilbert Baker (1951-2027), ha creato la prima bandiera arcobaleno per rappresentare la comunità LGBT+. Come suo ideatore, avrebbe potuto sbatterci sopra un copyright, e probabilmente diventare milionario. Ma invece ha permesso a chiunque di usarla - facendone un dono al mondo.
Da allora la bandiera arcobaleno di Baker ha guidato parate del Pride in tutto il mondo ed è diventata uno dei simboli più conosciuti del pianeta. Ispirandosi a questa originale bandiera del Pride, altri designer hanno creato bandiere che rappresentano diverse identità LGBT+; È come se avesse dato vita a un big bang dell'arcobaleno. E ora viviamo in un universo in continua espansione di bandiere LGBT+. Quindi issiamole tutte sull'asta delle bandiere e vediamo quali volete salutare.
Nella foto Sheldon Cooper che si diverte con le bandiere in un episodio di The Big Bang Theory:

-------------------------------------
Ecco una lista (sicuramente incompleta) delle bandiere che trovate ai Pride


- Agender
E' una bandiera per coloro che si identificano come agender, o senza sesso. Letteralmente, persone che rifiutano l'idea di avere un genere; le strisce bianche e nere rappresentano l'assenza di genere. Il grigio sta per le persone che si identificano come semi o demi agender; il verde è per le persone che non sono binarie. È stata individuata per la prima volta su Tumblr a febbraio 2014, ma da allora si è diffusa mondialmente.

- Alleati etero
 

La "bandiera degli alleati etero" rende omaggio a tutte le persone eterosessuali e cisgender che sono fiere alleate della comunità LGBT+. Si pensa che risalga alla fine degli anni 2000. Le strisce bianche e nere rappresentano i generi eterosessuali. Nel frattempo l'arcobaleno a forma di A sta per "alleato" e "attivista", sostenendo il loro ruolo attivo nel promuovere i diritti e l'inclusione LGBT+. Altre bandiere 'eterosessuali' sono state usate contro la comunità LGBT+, ma questa mostra come i nostri amici, le famiglie e i colleghi ci sostengono.

- Androginità
Gli androgini sono un misto di maschile e femminile. La striscia blu rappresenta la mascolinità e la rosa la femminilità. La zona grigia rappresenta quella metaforica "zona grigia" tra questi due generi.Naturalmente, le persone androgine non si sentono necessariamente allo stesso modo maschio e femmina - si può essere un po' più maschili o più femminili. Ma la bandiera forma un segno "uguale" per indicare l'uguaglianza di genere. Bandiera dell'Orgoglio Androgino con il segno uguale:


- A-romanticità
Le persone a-romantiche possono essere interessate o meno al sesso, ma non provano quasi mai un'attrazione romantica. Molti si collocano su uno spettro - una gamma di livelli (basso o nullo) di attrazione romantica. Questo include le persone "grigio-romantiche" e semi-romantiche che di solito si sentono romantiche solo dopo aver costruito una relazione profonda con qualcuno. L'utente australiano di Tumblr 'Cameron' ha creato l'Aromantic Pride Flag nel novembre 2014, aggiornando il suo precedente design e da li si è diffusa nel mondo. Il verde scuro rappresenta l'aromanticismo, mentre il verde chiaro è per lo spettro aromantico. L'attrazione platonica è letteralmente un'attrazione non fisica, in quanto si può essere attratti da un amico. Mentre l'attrazione "estetica" significa che si può oggettivamente trovare qualcuno attraente senza sentirsi personalmente interessati sessualmente o romanticamente. Questa gamma è rappresentata dal bianco. La striscia grigia è per le persone grigio-romantiche e semiromantiche. E infine il nero simboleggia lo spettro della sessualità.

- Asessualità
 La Asexual Visibility and Education Network ha indetto un concorso per la creazione di questa bandiera nel 2010. Rappresenta la gamma delle identità asessuate - persone con poca o nessuna attrazione sessuale per qualsiasi genere. Il nero rappresenta l'asessualità. Il grigio è per la semi-asessualità o demisessualità - persone che si trovano tra l'essere sessuale e non sessuale. Il bianco rappresenta i partner non asessuali e gli alleati delle persone asessuate. E il viola sta per comunità.

- Bear (orsi)
Lo studente di psicologia Craig Byrnes ha collaborato con la comunità degli orsi per creare la Bandiera dell'Orgoglio ursino nel 1995. Stava studiando l'esplosione della cultura bear come parte della sua laurea. Rappresenta gli orsi di tutti gli ambienti e di tutte le razze, ma i colori non sono i toni della pelle umana. Piuttosto sono i colori della pelliccia degli orsi in tutto il mondo. La Bandiera dell'Orgoglio dell'Orso è anche conosciuta come la Bandiera Internazionale della Fratellanza ursina.

- Bigender
Essere bigender significa sentirsi contemporaneamente maschio e femmina. Oppure si può passare da un ruolo all'altro o prendere il meglio di entrambi. Non sorprende che i toni di rosa e di blu rappresentino rispettivamente la femminilità e la mascolinità. Le strisce viola sono per questi due sessi combinati. Infine, la striscia bianca è presa dal centro della bandiera Trans (vedi sotto). In questo caso, il bianco sta per identità non binarie e per il passaggio da un genere all'altro.

- Bisessualità
La bisessualità è un'attrazione fisica e/o romantica per due o più generi. Michael Page, un attivista per i diritti dei bisessuali e la loro visibilità negli Stati Uniti, ha creato la Bandiera dell'Orgoglio Bisessuale nel 1998. Voleva avere una bandiera diversa per i bisessuali rispetto alla classica bandiera arcobaleno. In questo caso, il rosa rappresenta l'essere attratti da persone dello stesso sesso. Il blu rappresenta l'attrazione verso un genere diverso dal vostro. E il viola simboleggia l'attrazione verso due (o più) generi. Come sostiene Page: "La chiave per capire il simbolismo della Bandiera dell'Orgoglio Bisessuale è sapere che i pixel di colore viola si fondono impercettibilmente sia nel rosa che nel blu, proprio come nel "mondo reale", dove le persone bisessuali si fondono impercettibilmente sia nella comunità gay/lesbica che in quella etero".

- Butch
La bandiera delle lesbiche Butch è stata progettata per rappresentare le lesbiche con una personalità, uno stile o un'identità maggiormente "maschile" o "dominante". Si tratta di una riprogettazione dell'originale bandiera arcobaleno e della bandiera lesbica rosa che è associata per lo più a lesbiche femminili "femme" (vedi sotto). La combinazione di colori blu, viola, grigio e bianco è stata apparentemente progettata solo come un "makeover mascolino" della bandiera.

- Demigender
Demigender significa letteralmente 'mezzo genere', ma in pratica è un termine generico per le persone che non sono binarie ma hanno un legame parziale con un certo genere. La Bandiera dell'Orgoglio Demigender a strisce grigie, gialle e bianche è la più comunemente usata da queste persone. Ma c'è anche questa bandiera per i 'demiboys' in parte maschi:

E questa per le ‘demigirls’:


- Demisesessualità
I demisessuali non sono del tutto asessuali. Possono essere attratti sessualmente da qualcuno, purché si innamorino. La bandiera ha gli stessi colori della bandiera asessuata. Quindi il nero rappresenta l'asessualità, il bianco gli amici e i partner non asessuali, il viola la comunità e il grigio per l'asessualità parziale.
 
- Drag o Fenice
La Bandiera dell'Orgoglio della Fenice è stato un simbolo per la comunità delle drag queen. L'artista Sean Campbell l'ha creata nel 1999. La fenice rappresenta la rinascita della comunità LGBT+. Nel frattempo, in quanto mitico uccello di fuoco, rappresenta anche i "fuochi di passione" che la comunità delle drag queen ha avuto nei primi giorni dell'epidemia di HIV e AIDS, quando questi artisti erano i principali finanziatori.

- Drag queens e drag king
 
La bandiera delle drag queen rinnovata ha esordito molto più tardi, nel 2016. È stato il risultato di un concorso mondiale organizzato dalla Austin International Drag Foundation per simboleggiare l'orgoglio delle drag queen e dei drag king. La designer della bandiera, Veranda L'Ni, ha spiegato il significato così: "Il viola rappresenta una passione condivisa per essere drag. Il bianco sta per "l'ardesia bianca che è il nostro corpo e il nostro volto e che tutti noi cambiamo per creare i personaggi che diventiamo". Il blu simboleggia sia l'espressione di sé che la lealtà. Infine, la corona è per la leadership nella comunità LGBT+ e le stelle per le molteplici forme di essere drag.

- Gay pride (la più usata)


Questa è la più famosa delle bandiere LGBT+. Derivata dal disegno originale di Gilbert Baker, viene utilizzata per rappresentare l'intera comunità. Ma è anche la bandiera principale utilizzata per simboleggiare gli uomini gay. Monica Helms, creatrice della Transgender Pride Flag, la definisce così: "Dico che la bandiera arcobaleno è come la bandiera statunitense: sotto di essa ci sono tutti gli stati. Ma ogni gruppo, come ogni stato, ha la sua bandiera individuale".Per i significati originali dei colori, vedete la Bandiera originale di Gilbert Baker più sotto.

- Genderfluid (Fluidità di genere)


Le persone genderfluid vedono letteralmente il loro genere come fluido, piuttosto che fisso. I colori della bandiera riflettono questo. Il rosa rappresenta la femminilità, il bianco significa mancanza di genere, il viola è la combinazione di mascolinità e femminilità. Quindi il nero rappresenta tutti i generi, compreso il terzo genere. Infine il blu rappresenta la mascolinità. È stata creata nel 2012 dall'artista JJ Poole.

- Genderflux (Flusso di genere)
Le persone genderflux sentono diversi livelli di identità di genere nel corso del tempo. Quindi possono oscillare tra il sentirsi molto femminili o sentirsi senza genere. Il rosa scuro sta per femminile e il rosa chiaro per demi-girl. Allo stesso modo, il blu più scuro per il maschio e il blu più chiaro per il demi-boy. La striscia grigia rappresenta l'agender e il giallo il non binario.

- Gender queer


Molte persone di gender queer  abbracciano anche altre identità non binarie. Ma questo termine ombrello ha la parola "queer" dentro di sé. In quanto tali, i gender queer stanno rivendicando una parola usata contro la nostra comunità per rifiutare le idee  gender della società, piuttosto che assimilarle. Marilyn Roxie ha progettato la bandiera Gender queer nel giugno 2011, aggiornando i progetti precedenti dell'anno precedente. La striscia superiore lavanda ha un doppio significato. Come un 'mix' di blu 'maschile' e rosa 'femminile' simboleggia l'androginia. Inoltre, la lavanda è stata a lungo associata alle persone LGBT+ e alla moda queer. Il verde scuro chartreuse è il colore opposto della lavanda. In questo caso rappresenta l'identità del "terzo genere" - persone il cui genere non corrisponde al "binario" di maschio e femmina. La striscia bianca simboleggia le persone agender come, in effetti, accade sulla Bandiera dell'Orgoglio Agender.

- Gender Questioning

Tutti coloro che si chiedono se sono davvero cisgeneri o se possono identificarsi come tali. E un artista di nome Roswell ha creato questa bandiera nel 2017 per rappresentarli. Prende i colori da altre bandiere di genere con gli spettri rosa e blu che rappresentano i livelli di femminilità e mascolinità. Nel frattempo, il grigio al centro simboleggia l'incertezza e la ricerca di risposte.

- Gilbert Baker pride (Bandiera originale del pride)
Questa è la bandiera arcobaleno originale, con due colori in più rispetto alla versione in uso oggi. Gilbert Baker, che l'ha progettata nel 1977, ha assegnato un significato ad ogni colore.    
Rosa caldo: Sesso   
Rosso: Vita   
Arancione: Salute   
Giallo: Luce solare   
Verde: Natura   
Turchese: Magia e arte   
Indaco: Serenity   
Viola: Spirito
Tuttavia, la domanda per la bandiera è aumentata dopo l'assassinio del politico apertamente gay di San Francisco Harvey Milk il 27 novembre 1978. Per tenere il passo con la domanda, la Baker e la Paramount Flag Company abbandonarono la striscia rosa perché non c'era abbastanza tessuto rosa acceso disponibile. Baker dovette cambiare di nuovo la bandiera nel 1979 quando fu appesa verticalmente ai lampioni di Market Street, a San Francisco, il palo nascose la striscia centrale. La risposta ovvia fu quella di avere un numero pari di strisce, così Baker abbandonò il turchese e nacque la bandiera a sei strisce che tutti conosciamo. Ma dopo la morte di Baker, nel 2017, la gente si è interessata di più alla storia della bandiera, così il disegno originale (vedi più in alto) sta ora ricevendo nuove attenzioni.

- Gray-sessualità
Le persone greysessuali si sentono a metà strada tra gli asessuali (non interessati al sesso) ed i sessuali (interessati al sesso). Questo è un termine volutamente vago, per persone che non vogliono essere definite in modo troppo restrittivo. La bandiera usa colori simili a quelli delle bandiere asessuali e demi-sessuali. Proprio come queste, il viola significa comunità, il grigio sessualità grigia e il bianco è per gli amici e i partner non asessuali.

- Hijra
Hijra ha una lunga cultura e un'identità di genere. In tutta l'Asia meridionale, le hijra vivono insieme in piccoli gruppi, guidati da un guru. Le Hijra comprendono donne trans, persone intersessuali e altre persone non conformi al genere. Le religioni indù e musulmane li riconoscono ma li ostracizzano. Tuttavia l'India, il Nepal, il Pakistan e il Bangladesh offrono passaporti di "terzo sesso" - né maschile né femminile - agli hijra. La bandiera combina sia il genere che il simbolismo spirituale. Quindi: "Il rosa e il blu sono per quelli di noi hijra che si identificano con i generi binari come persone trans, mentre il bianco è per quelli di noi che non sono binari. Il rosso rappresenta la divinità con cui siamo stati benedetti dal dio indù Rama".

 - Intersessualità
Se le tue caratteristiche sessuali non sono del tutto maschili o femminili, sei intersessuale. Questo può avvenire nei cromosomi, nelle gonadi, negli ormoni sessuali o nei genitali. L'ideatore della bandiera, Morgan Carpenter, ha presentato il disegno il 5 luglio 2013. All'epoca, Carpenter era co-presidente dell'Organizzazione Intersex International Australia. La bandiera è volutamente originale e non deriva da altre bandiere arcobaleno. Il giallo e il viola sono colori neutri dal punto di vista del genere. Nel frattempo il cerchio rappresenta l'integrità o la completezza e il potenziale delle persone intersessuali. Carpenter ha detto: "Stiamo ancora lottando per l'autonomia corporea e l'integrità genitale, e ciò simboleggia il diritto di essere chi e come vogliamo essere".

- Leather
Tra i vari tipi di bandiere fetish, questa è la più conosciuta. Per questo motivo, non sono solo gli amanti del fetish della pelle ad averla abbracciata. L'hanno adottata anche le persone in jeans, i sado-maso, coloro a cui piace il bondage e la dominazione, coloro a cui piacciono le uniformi, i vestiti da cowboy, la gomma e altri oggetti fetish. Il creatore Tony DeBlase ha presentato la bandiera al Concorso Internazionale Mr. Leather di Chicago nel 1989. In parte, DeBlase ha voluto celebrare il ventesimo anniversario dei disordini di Stonewall. Ma voleva anche ispirare gli altri a progettare una bandiera permanente per la comunità Leather. Tuttavia, la popolarità della bandiera si è diffusa rapidamente ed è ancora in uso tre decenni dopo. A DeBlase era anche chiaro che le persone dovevano interpretare la bandiera come volevano, e così è stato. Qualcuno ha suggerito il nero per gli amanti della pelle e del sadomaso, il blu per gli amanti del jeans, il bianco per i nuovi arrivati nel mondo fetish e il cuore rosso per il sadomaso. Altri, invece, hanno suggerito un'interpretazione più eterea: Nero per la permanenza; blu per la devozione, la lealtà e la comunità; bianco per la purezza e l'innocenza; e il cuore rosso per gli amanti e la comunità.

- Lesbiche Amazzoni
Ci sono diverse bandiere lesbiche, ma questa ha un simbolismo che risale all'Antica Grecia. Nel mito greco, le Amazzoni erano una tribù di donne guerriere che vivevano in Asia Minore. Ed erano associate all'ascia a due teste di Labrys. L'ascia è anche un simbolo delle dee Laphria, Artemide e Demetra. Negli anni Settanta, le femministe lesbiche hanno adottato l'ascia come loro simbolo. Il triangolo nero risale all'epoca nazista. I nazisti radunarono le lesbiche "antisociali" e le donne bisessuali e le misero nei campi di concentramento. Così come fecero indossare agli ebrei una Stella di David gialla e agli uomini gay un triangolo rosa, il triangolo nero fu usato per identificare le lesbiche. Le lesbiche hanno poi adottato il triangolo, come gli uomini gay hanno fatto con il triangolo rosa, come simbolo di sfida della loro comunità. Il grafico Sean Campbell ha riunito questi simboli per creare la bandiera nel 1999.

- Lesbiche (bandiera più diffusa)
Questa bandiera è stata ispirata dalla precedente Lipstick (vedi sotto). Questo design, introdotto sui social media nel 2018, ha preso i colori rosa e rosso della precedente bandiera e ha aggiunto una barra arancione scuro per indicare l'anticonformismo di genere.

- Lesbiche Lipstick
La bandiera rappresenta le lesbiche con una "espressione di genere più femminile". La versione originale aveva il simbolo del bacio con il rossetto nell'angolo in alto a destra, la bandiera viene utilizzata anche senza il bacio. Alcune persone hanno presentato questa bandiera come bandiera alternativa per l'intera comunità lesbica. Altri, invece, hanno respinto questa idea, sostenendo che le tonalità rosse e rosa non rappresentano le donne mascoline.

- Maverique
Le Maverique hanno un genere - e sentono di avere un genere - ma è completamente distinto da quello maschile o femminile. Il designer ha usato il giallo perché è un colore primario. Pertanto, è completamente separato dagli altri colori (come il rosa o il blu) così come l@ maverique è separata dall'identità maschile e femminile. La striscia bianca rappresenta l'indipendenza dal genere binario. Il bianco non è sullo spettro dei colori, così come una striscia bianca su cui l@ maverique mettono la propria identità. Infine, l'arancione sta per la bruciante convinzione interiore che una maverique sente nei confronti del proprio genere. È percepito come un colore non ortodosso, che riflette ancora una volta la loro identità maverique.

- Marrone e nero nella bandiera del Pride
E' uno degli ultimi tentativi di ridisegnare l'originale bandiera arcobaleno di Gilbert Baker. Si tratta di una bandiera "ombrello" per l'intera comunità. Il design è stato creato dall'agenzia di PR Tierney con sede a Philadelphia per la campagna 'More Color, More Pride'. Ha debuttato in occasione del lancio del mese del Pride in quella città nel giugno 2017. I creatori volevano rappresentare meglio le persone di colore nella comunità LGBT+ e come risposta sono state aggiunte due strisce, una nera e una marrone. Alcuni tradizionalisti hanno respinto il nuovo design, sostenendo che l'originale di Baker simboleggiava già un 'arcobaleno' di diversi tipi di persone. Tuttavia, molti sono interessati a dare una maggiore rappresentazione della diversità razziale nella comunità LGBT+ e per questo la bandiera è stata ampiamente adottata.

- Neutralità

Le persone neutre si identificano tipicamente come persone senza sesso o di sesso neutro. In alcuni casi possono voler ridurre i segni fisici del loro sesso in modo da apparire più neutrali rispetto al genere. Il bianco rappresenta l'essere neutro, non identificato o il mettere in discussione il genere.Il verde scuro è l'"opposto" della lavanda, un mix di rosa e blu. Quindi questa striscia simboleggia l'essere non maschile o non femminile o un mix di questi "non". Il nero è per l'essere agender o senza sesso.

- Non-binarietà
Le persone non binarie sentono semplicemente che il loro genere non si adatta al binario tradizionale maschio-femmina. Ma oltre ad essere un'identità, è anche un termine ombrello e può includere androgino, genderqueer, terzo genere, trans e altro. Il termine non-binario e la sua bandiera sono entrati in uso dopo il genderqueer. E, sebbene ci siano molte sovrapposizioni tra i due termini, il termine non-binario è diventato un termine popolare per le persone che non si identificano con il termine genderqueer ma anche per le persone che si identificano con esso. L'attivista Kye Rowan ha il merito di aver creato la bandiera non binaria nel 2014. Ogni striscia rappresenta parte della gamma di identità non binarie. Il giallo sta per identificare che si è al di fuori del binario di genere maschile e femminile. Il bianco, in questo caso, è per le persone non binarie che abbracciano più di un'identità di genere. Intanto il viola è di nuovo un mix di generi maschili e femminili e il nero sta per essere agender.

- Omnisessualità
L'onnisessualità è letteralmente attrazione per persone di tutti i generi. È leggermente diversa dalla pansessualità, che è attrazione per le persone indipendentemente dal loro sesso. Ma, naturalmente, gli individui possono essere sia onnisessuali che pansessuali. Le sfumature rosa, non sorprende, significano attrazione per le persone femminili e l'attrazione blu per le persone maschili. Al centro, la striscia nera sta per gli altri generi.

- Pangender
I pangender abbracciano tipicamente tutti i generi o un gran numero di generi. Possono essere anche genderfluid, nel qual caso sono fluidi tra molti generi per un certo periodo di tempo. I colori sulla bandiera sono volutamente luminosi per rappresentare l'abbondanza dei generi.Il bianco è usato in quanto è una combinazione di tutti i colori, e quindi di tutti i generi. Il giallo indica i generi che non sono legati alla femmina e al maschio. Mentre il rosso mostra il passaggio ai generi maschile e femminile e il rosa-violetto unisce il maschile e il femminile.

- Pansessualità
Se si può essere attratti dalle persone indipendentemente dal loro sesso, si è pansessuali o onnisessuali. Potreste pensare a voi stessi come a persone di sesso qualunque. Alcuni pansessuali ritengono di poter essere attratti da un alieno umanoide. Ma, più concretamente, significa non lasciare che il genere di qualcuno definisca chi ti piace. Naturalmente, molti bisessuali si sentono attratti anche da persone che non sono uomini o donne, ma di un altro genere. Ma i pansessuali lo rendono più esplicito. Si basa su un disegno simile alla bandiera bisessuale con tre strisce orizzontali. Non sorprende che il rosa rappresenti l'attrazione per le donne, il blu per gli uomini e il giallo per le persone che non sono né uomini né donne.

- Pocket gender
Una delle parti più interessanti della scoperta del genere è il piccolo mondo dei generi pocket. Tecnicamente si tratta di una serie di identità di genere che sono detenute solo da una o poche persone. Spesso i gruppi di discussione pocket gender permettono alle persone di discutere o scoprire modi diversi, radicali o addirittura eccentrici di sperimentare un sesso. Alex Stowe ha creato la bandiera pocket gender. In primo luogo i colori. Il rosa e il blu rappresentano la femminilità e la mascolinità. Il viola è un mix di entrambi i generi tradizionali, ma anche l'assenza di genere. Allo stesso modo il nero rappresenta un mix di generi o una mancanza di genere. L'arancione sta per Maverique, una specifica identità non binaria (vedi sopra). In questo caso, Stowe ha scelto specificatamente i triangoli piuttosto che le strisce usate in altre bandiere Pride. Volevano mostrare che i livelli dei generi possono variare.

- Polamore
Il poliamore è amare più di una persona allo stesso tempo, con tutte le persone coinvolte consenzienti e rispettose delle scelte dell'altro. Jim Evans ha creato l'originale Bandiera dell'Orgoglio Poliamoroso nel 1995. I colori rappresentano emozioni e valori piuttosto che generi, quindi il blu sta per l'apertura e l'onestà di tutti i partner nelle relazioni, il rosso simboleggia l'onestà e la passione; il nero invece significa solidarietà con le persone che sono costrette a nascondere le loro relazioni poliamorose all'esterno. Il Pi greco è la prima lettera di poliamore. Non si sa perché Evans abbia scelto il greco per questo, perché la parola "poliamore" ha una radice romana, non greca (poli "molti", amor "amore"). Tuttavia il colore oro del "pi greco" rappresenta il "valore che attribuiamo all'attaccamento emotivo agli altri, sia di natura amorosa o romantica, in contrapposizione alle relazioni puramente fisiche".Una versione alternativa della bandiera è apparsa nel 2017. In questa versione, la University of Northern Colorado Poly Community ha sostituito il "pi greco" con un cuore intrecciato con un simbolo dell'infinito. Questo significa amore infinito per più partner.

- Polisessualità
Le persone polisessuali sono attratte da più di due generi, ma non necessariamente da tutti i generi. Ciò differisce da un'interpretazione letterale della bisessualità (attrazione per due generi) e della pansessualità (attrazione per tutti i generi o indipendentemente dal sesso). La bandiera mantiene il rosa e il blu per simboleggiare l'attrazione per le persone di sesso maschile e femminile. E usa il verde per indicare l'attrazione per le persone al di fuori del binario maschio-femmina.

- Progresso (bandiera del)
Il grafico Daniel Quasar ha deciso di riprogettare la bandiera originale arcobaleno nel 2018. Il progetto di Quasar si è ispirato alla bandiera dell'orgoglio di Philadelphia (vedi sopra). Per sottolineare l'inclusione, utilizza strisce marroni e nere per rappresentare le persone LGBT+ di colore e aggiunge il rosa, il bianco e il blu della bandiera trans (vedi sotto). Quasar ha poi trasformato questi colori in un simbolo a cinque colori. La forma della freccia sottolinea la necessità di progredire. E, naturalmente, questa è impostata sulla tradizionale bandiera arcobaleno a sei strisce, in modo da mantenere il significato della bandiera originale.

- Rubber Pride Flag
Ci sono molte bandiere che rappresentano una serie di tendenze che includono persone LGBT+ ma anche eterosessuali cisgeneri. Tra queste, la Bandiera dell'Orgoglio rubber è una delle più popolari e affermate, risalente al 1994. Simboleggia inoltre il feticcio del lattice. Il nero rappresenta "la nostra brama per il look e la sensibilità per la gomma nera lucida". Il rosso è "la passione per la gomma e per i rubbermen". Il giallo, invece, rappresenta la "voglia di un intenso gioco di gomma e di fantasie". Infine il segno chevron simboleggia i giochi sessuali complessi.

- Transgender
Trans o transgender è, naturalmente, un termine generico per le persone che non si sentono conformi con il genere che gli è stato attribuito alla nascita. Allo stesso modo la Bandiera dell'Orgoglio Transgender è un simbolo ombrello. Viene abbracciata da un'ampia gamma di identità di genere minoritarie. Come tale, è la più comunemente vista tra le bandiere al di là della tradizionale bandiera arcobaleno. Il significato della bandiera è semplice. L'azzurro è un colore tradizionale per i ragazzi e il rosa chiaro per le ragazze. E il bianco rappresenta le persone intersessuali, di transizione o di un altro genere. Helms, un veterano della marina transessuale, ha creato la bandiera nel 1999 e l'ha sventolata per la prima volta a un Pride a Phoenix nel 2000. Potete vedere la sua bandiera originale nello Smithsonian Natural Museum of American History. Ce ne siamo occupati più ampiamente l'anno scorso in questo articolo visto che correva il 20° anniversario.

- Trigender
Come suggerisce il nome, le persone del trigenere vivono esattamente tre generi. Possono sentirli tutti e tre contemporaneamente o variare da un genere all'altro. Il significato della bandiera è semplice. Il rosa sta per i generi femminili, il blu per il maschile e il verde rappresenta la gamma dei generi non binari.

- Twink
Molti tipi diversi di ragazzi gay e bisessuali si identificano come twinks. Ma, in parole povere, un twink è solitamente un adolescente o un ventenne, magro e senza peli sul viso o sul corpo. Come si addice a una delle più grandi sottoculture gay, anche i twinks hanno la loro bandiera. Non sembra esserci un significato definitivo per i colori della bandiera. Le tonalità pastello possono indicare un'aura giovanile, brillante e delicata. Nel frattempo i simboli maschili ad incastro, nel frattempo, sono un segno consolidato da tempo dell'attrazione maschile gay.

- Eterosessuali (solo pochissimi di loro aderiscono a questa bandiera, per tutti gli altri vedi in alto "Alleati")
Abbiamo tenuto per ultima la peggiore. La "Bandiera dell'orgoglio etero" è diversa da tutte le altre in questa pagina per due motivi. In primo luogo, non rappresenta la maggior parte degli etero. Rappresenta un gruppo ristretto di persone "etero" che, misteriosamente, si sentono minacciate dall'esistenza delle persone LGBT+ e vogliono protestare contro di noi. In secondo luogo, le altre bandiere sembrano essere state create tutte con uno spirito positivo. Sono progettate per costruire comunità, aiutare le persone a trovare la propria identità e diffondere unità e amore. La "bandiera etero" è progettata per incoraggiare l'odio e creare divisione.La versione semplice a strisce bianche e nere, una presa in giro e l'opposto del disegno arcobaleno di Gilbert Baker, è la versione più comune. Le alternative sono simili, con sfumature di grigio, bianco e nero. A suo tempo abbiamo dedicato un articolo a questa tristissima bandiera che vi consigliamo e che potete trovare qui.


FONTE: https://www.gaystarnews.com/article/pride-flags-the-biggest-guide-to-lgbt-rainbow-flags-and-what-they-all-mean/

- Se ti piace Notizie LGBT metti mi piace alla pagina facebook QUI -

Posta un commento

0 Commenti